Diuretici per Dimagrire


Molte persone usano i diuretici per dimagrire, ma questo metodo non è propriamente indicato per un dimagrimento effettivo, si tratta anzi di un modo illusiorio di dimagrire.
I diuretici sono farmaci che stimolano la diuresi (fonte wikipedia), cioè inducono l’organismo ad urinare di più. Con l’assunzione di questi farmaci diuretici si ha una rapida perdita di peso, dovuta ad una eliminazione di liquidi nell’organismo, ma in realtà non sono efficaci per dimagrire perché non eliminano la massa grassa. Certo i diuretici possono servire per dimagrire se combinati con un’adeguata dieta dimagrante e se prescritti dal medico perché necessari a curare determinate patologie come ad esempio l’insufficienza renale, l’ipertensione, la cirrosi epatica, ecc.

Ma per un soggetto sano che desideri dimagrire non è consigliabile l’assunzione di diuretici perché essi possono portare effetti collaterali spiacevoli quali disidratazione, nausea, ipotensione, crampi, ecc.
Se invece si avverte l’esigenza di depurare l’organismo e di combattere un po’ di ritenzione idrica, si può ricorrere ad alimenti che sono diuretici naturali, come ad esempio gli asparagi, l’anguria, l’ananas, i carciofi, le mele, il thè, il caffé, le patate, l’acqua povera di sodio: questi alimenti, se assunti nell’ambito di una dieta bilanciata ed ipocalorica possono essere utili per dimagrire, perché da un lato stimolano la diuresi e quindi combattono la ritenzione di liquidi, e dall’altro non contengono molte calorie, quindi sono ben indicati per essere inseriti in una dieta dimagrante.

Quindi in conclusione, per dimagrire  non vanno bene i farmaci diuretici (a meno che non siano prescritti dal medico) ma si possono scegliere alimenti con proprietà diuretiche naturali, a patto che la dieta sia equilibrata ed ipocalorica in modo da fornire un apporto adeguato di tutti i principi nutritivi per l’organismo.